Enter your keyword

Professione Acconciatore

ARS FORMANDI

CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE

La professione dell’acconciatore

Quella dell’acconciatore è una professione molto antica mai passata di moda e con il passare degli anni sempre più in crescita. E’ un settore molto competitivo in cui per poter emergere bisogna essere continuamente aggiornati sulla moda e le tendenze del momento e conoscere i migliori prodotti per il trattamento dei capelli esistenti sul mercato. Sperimentare costantemente qualcosa di nuovo per soddisfare le esigenze sempre più specifiche della propria clientela. Oggi l’acconciatore è un vero e proprio consulente di bellezza. Un professionista capace di ascoltare i clienti, consigliando loro l’acconciatura e i prodotti più adeguati valorizzandone il viso e l’aspetto estetico nel suo insieme. Inoltre a seguito di una importante riforma legislativa all'interno dei saloni è possibile la vendita di prodotti concernenti la salute dei capelli.

Come diventare acconciatore frequentando un corso riconosciuto?

Secondo la Legge l’esercizio dell’attività può essere svolto esclusivamente da soggetti professionalmente qualificati. Risulta necessario perciò ottenere un’apposita abilitazione, previo un esame teorico-pratico preceduto da un percorso formativo. Nello specifico è possibile scegliere alternativamente tra uno dei seguenti percorsi della durata di 3 anni: - frequentare 2 anni di corso di formazione e 1 anno di specializzazione o stage da svolgere presso un’azienda di acconciatura; – svolgere un percorso di inserimento della durata di 3 anni presso un’impresa di acconciatura e seguire un apposito corso di formazione teorica; – svolgere un periodo di attività lavorativa qualificata di 1 anno, che deve però essere preceduto da rapporto di apprendistato. Prima di svolgere tali pescosi di formazione e lavoro è indispensabile avere assolto l’obbligo scolastico. Gli acconciatori lavorano soprattutto presso negozi o saloni di bellezza, inquadrati come dipendenti o possono organizzare il proprio lavoro autonomamente come imprenditori artigiani iscritti alla camera di commercio, assumendo la forma di ditta individuale o società.